Prodotto Apparecchi e sistemi di protezione destinati ad essere utilizzati in atmosfera potenzialmente esplosiva
Ambito del Direttiva 2014/34/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 febbraio 2014 , concernente l’armonizzazione delle legislazioni degli Stati membri relative agli apparecchi e sistemi di protezione destinati a essere utilizzati in atmosfera potenzi
Ambito di applicazione La direttiva sui recipienti semplici a pressione (SPVD) (2014/29 / UE) si applica alla progettazione, fabbricazione e valutazione della conformità dei recipienti semplici a pressione. La direttiva è entrata in vigore il 20 aprile 2016. La direttiva sui recipienti semplici a pressione mira a garantire la libera circolazione dei prodotti nel suo campo di applicazione garantendo nel contempo un elevato livello di sicurezza.
Decreto Legislativo
Numero della legge:Decreto legislativo 19 maggio 2016, n. 85
Titolo della legge:“Attuazione della direttiva 2014/34/UE concernente l'armonizzazione delle legislazioni degli Stati membri relative agli apparecchi e sistemi di protezione destinati ad essere utilizzati in atmosfera potenzialmente esplosiva”.
Link alla norma:https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2016/05/25/16G00094/sg
Decreto Ministeriale
Numero dell' atto:Decreto 27 luglio 2011
Titolo:Autorizzazione al rilascio di certificazione CE per la direttiva 94/9/CE, relativa ad apparecchi e sistemi di protezione destinati ad essere utilizzati in atmosfera potenzialmente esplosiva. (11A10839) (GU Serie Generale n.193 del 20-08-2011)
Ambito di applicazone:"• Autorizzazione al rilascio di certificazione CE per la direttiva 94/9/CE, relativa ad apparecchi e sistemi di protezione destinati ad essere utilizzati in atmosfera potenzialmente esplosiva; • la certificazione CE deve essere effettuata secondo le forme, modalità, procedure stabilite dagli articoli del decreto del Presidente della Repubblica 23 marzo 1998, n.126; • Il mancato esercizio dell’attività di certificazione superiore ai 6 mesi comporta la decadenza dall’autorizzazione; • la facoltà di verifica da parte del MiSE della permanenza dei requisiti per la certificazione, disponendo appositi controlli. "
Eventuale norma tecnica indicata nel DM:
Link alla norma:https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2016/05/25/16G00094/sg

Numero dell' atto:D.M. 7 agosto 2012
Titolo:Disposizioni relative alle modalità' di presentazione delle istanze concernenti i procedimenti di prevenzione incendi e alla documentazione da allegare
Ambito di applicazone:Attività elencate nell'allegato I del D.P.R. n. 151/2011
Eventuale norma tecnica indicata nel DM:
Link alla norma:http://www.vigilfuoco.it/aspx/ReturnDocument.aspx?IdDocumento=5972

Numero dell' atto:D.M. 3 agosto 2015
Titolo:Codice di prevenzione incendi
Ambito di applicazone:● progettazione, realizzazione ed ’esercizio delle attività di cui all’allegato I del decreto del Presidente della Repubblica 1° agosto 2011, n. 151, individuate con i numeri: 9; 14; da 19 a 40; da 42 a 47; da 50 a 54; 56; 57; 63; 64; 66, ad esclusione delle strutture turistico-ricettive all’aria aperta e dei rifugi alpini; 67; da 69 a 71;72, limitatamente agli edifici sottoposti a tutela ai sensi del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, aperti al pubblico, destinati a contenere musei, gallerie, esposizioni, mostre, biblioteche e archivi;73; 75; 76.
Eventuale norma tecnica indicata nel DM:
Link alla norma:http://www.vigilfuoco.it/allegati/PI/COORD_DM_03_08_2015_Codice_Prevenzione_Incendi.pdf
Principali Norme Tecniche Volontarie CEI 31-93
CEI 31-108
CEI 64-2
Contatti
Amministrazione di riferimentoDGMCTCNTclaudio.felici@mise.gov.it
Amministrazione di riferimentoDGMCTCNTluciano.scarpino@mise.gov.it
Parole chiave del prodotto Apparecchi e sistemi di protezione destinati ad essere utilizzati in atmosfera potenzialmente esplosiva